Il Giornale letterario verso il salone del libro di Torino 2017

Posted on maggio 5, 2017

0


salone-torino-giornale-letterario

È stata presentata l’edizione numero 30 del Salone Internazionale del Libro di Torino, la prima diretta dallo scrittore Nicola Lagioia, che si terrà nella città sabauda dal 18 al 22 maggio 2017. Occasione cruciale per rispondere alla tanto dibattuta concorrenza della neonata fiera milanese Tempo di Libri, conclusa da pochi giorni con molte perplessità e qualche speranza per il futuro.

Queste le parole di Lagioia: “L’immagine dell’edizione numero trenta è un libro che scavalca un muro: non è, chiaramente, di questi tempi, un’immagine neutrale. Non è un’immagine oleografica, perché la cultura – per chi la intende come la intendiamo noi – non è un oggetto da mettere in vetrina ma una forza viva, trasformativa, che modifica il paesaggio circostante, che qualche volta cambia addirittura le carte in tavola, o le regole del gioco, che non ti lascia come ti aveva preso, che ti consente di fare esperienza”.

I numeri offrono la prima panoramica di ciò che avverrà nei 45 mila metri quadri di superficie espositiva dei padiglioni del Lingotto Fiere: circa 11 mila i metri quadri commerciali (il 10% in più dello scorso anno) allo stato attuale occupati da 424 titolari di stand (nel 2016 erano 338), a cui si sommano i 9 stand dei progetti speciali. Complessivamente il trentesimo Salone del Libro propone ad oggi 1.060 case editrici, dando vita a un programma che conta circa 1.200 appuntamenti disseminati nelle 30 sale a disposizione del pubblico, che vanno dai 600 posti della più grande, la Sala Gialla, ai 20 dei laboratori didattici.

Ispirato nelle sue sezioni tematiche dal filo conduttore Oltre il confine”, come recita il titolo di quest’anno, magistralmente illustrato da Gipi nell’immagine guida, il programma intessuto per l’edizione 2017 da Nicola Lagioia con i quattordici consulenti del Salone e lo staff della Fondazione per il Libro, si apre verso nuove dimensioni sia in termini di contenuti, sia dal punto di vista degli spazi fisici e degli orari, caratterizzando in tal senso la consueta passerella di grandi autori e protagonisti della scena culturale italiana e internazionale.

In attesa di vedere nel dettaglio la diversificazione editoriale del programma di quest’anno vediamo di elencare gli ospiti più attesi: il premio Pulitzer Richard Ford, Jonathan Lethem, Bruce Sterling, Daniel Pennac, Roberto Saviano, Annie Ernaux, Amitav Gosh, Alicia Giménez Bartlett, Yasmine Reza, oltre a molti autori italiani già presenti a Tempo di Libri, o semplicemente in tante presentazioni in giro per l’Italia. Come le onnipresenti Antonella Lattanzi e Teresa Ciabatti, Lidia Ravera, Maurizio De Giovanni e tanti altri.

Annunci