Serena Venditto come consiglio di lettura del premio letterario Nabokov

Posted on marzo 30, 2017

0


copertina.jpg

Dal Premio Nabokov consiglio di lettura. Il libro è stato finalista dell’edizione 2016.

https://premionabokov.com/

Villa Esther è una dimora dallo stile anglosassone incastonata nel cuore di un fitto bosco in Molise: è bianca, austera, maestosa, sfavillante di neve e luci natalizie. È qui che Alice e Damiano hanno deciso di celebrare le loro nozze, ospiti di una ricchissima famiglia di costruttori, i Latorre. Un padre burbero, ma intelligente e fascinoso, tre figli sereni e realizzati: una famiglia perfetta, felice, da pubblicità. Ma è davvero così? O dietro le apparenze si nascondono segreti familiari ben più sinistri?

È quello che dovranno scoprire gli inquilini detective dell’interno 5 di via Atri 36, temporaneamente in trasferta nei boschi molisani e loro malgrado alle prese con un inquietante omicidio: l’archeologa giallista Malù, il pianista geloso Kobe, il sardo-nigeriano Samuel, e la traduttrice Ariel, accompagnati da Mycroft, micio nero goloso di dolci e dettagli.

In una lunga notte che non conosce il sonno, i nostri dovranno districarsi in un mare di alberi e di misteri.

C’è una casa nel bosco
di Serena Venditto
Editore: Homo Scrivens
Anno edizione: 2015
Pagine: 176 p. , Brossura
ISBN 9788899304300

Annunci