Un romanzo sul Novecento italiano attraverso una storia calabrese. Beppe Calabretta traccia nuovi confini letterari.

Posted on giugno 16, 2015

0


Prospektiva

calabretta-copertina

Il Novecento e la storia d’Italia visti attraverso gli occhi di una famiglia calabrese. Beppe Calabretta disegna nuovi sentieri letterari che ci aiutano a ricordare il nostro passato per poter costruire il nostro futuro. Un romanzo corale che diventa – attraverso la trasformazione della Calabria – un romanzo italiano, ricco di coraggiose scelte e intime conquiste. Un uomo, il protagonista, tra donne memorabili, e una scelta di vita.
Abbiamo incontrato l’autore al quale abbiamo fatto alcune domande.

Il mastro, il sigaro e la sedia – romanzo calabrese” è un titolo al quanto enigmatico, perché?

Il titolo è solo apparentemente enigmatico, in realtà è la sintesi di tutta la storia che nel libro viene narrata. Il protagonista, Vincenzo Torrini, mastro falegname, compie il suo primo lavoro completo costruendo una sedia, su quella sedia si siede e assaggia il primo sigaro e su quella sedia si siede per l’ultima volta, quasi centenario…

View original post 409 altre parole

Annunci