Il Giorno del Ricordo per fare luce sulla storia: le foibe che nessuno vuole raccontare

Posted on febbraio 10, 2014

0


Prospektiva

esule-prospektiva La Giornata del Ricordo è stata istituita solo da pochi anni e ricorda l’esodo della comunità italiana dell’Istria, della Dalmazia e della Venezia Giulia dai territori passati sotto il dominio Jugoslavo.
Questo evento ha un valore ancora sconosciuto ma che, se giustamente alimentato, potrà rappresentare una pietra miliare per le future generazioni.
In questi giorni in tutta Italia si ricordano le foibe e gli oltre 10.000 italiani assassinati dall’odio politico e da un preciso disegno di pulizia etnica. E alla fine furono oltre 350.000 gli italiani costretti a lasciare le loro case di Pola, Fiume, e tutte le altre località che oggi sono Croazia o Slovenia.

Ma perché tutto questo accadde?
Partiamo da un nome e un cognome: Vladimir Gortan. Si trattava di un antifascista sloveno fucilato il 17 ottobre del 1929 a Pola, accusato di aver fatto parte di un commando che sparò contro alcuni contadini italiani.
Gortan come…

View original post 862 altre parole

Annunci