Dal libro di cucina della Parodi alla “Vaccata” della Silvia Avallone. Ecco perché in Italia si legge poco.

Posted on ottobre 7, 2013

0


Prospektiva

Forse sarebbe il caso di cominciare proprio dal considerare che in Italia si legge poco. Per questo in testa alla classifica dei libri più venduti nel nostro paese troviamo “E’ pronto! Salva la cena” di Benedetta Parodi (Rizzoli). Perché siam tutti a spiattare manicaretti. Poco tempo dunque da dedicare al piacere narcisistico e violentemente individualista della lettura. Epperò al secondo posto c’è la Sveva Casati Modigliani con il suo “Palazzo Sogliano” (Sperling)  e ci vien da domandarci perchè un romanzo costruito con tutti i crismi e le regole della buona narrativa stia fermo in dispensa, questo proprio non lo capiamo. Sarà?
Meriterebbe, per esempio, di finire la Sveva diritta sul comodino, almeno, ma quello è posto per altri titoli: il primo è “Argento vivo” del giallista pisano Marco Malvaldi (Sellerio) che la prossima settimana troveremo sicuramente secondo, tanto tira il gusto della lettura di un buon giallo toscano.
Sul comodino…

View original post 164 altre parole

Annunci