L’ingegno, c’è da seguirlo. Céline e Brecht visti da Prospektiva

Posted on luglio 8, 2013

0


Prospektiva

ingegno-prospektiva

L’ingegno, c’è da seguirlo
Andrea Giannasi

Mai, mi sono chiesto come nascono gli ingegni. La rotella come muove a barra o dritta; come volta il vento, o come un dio qualunque vuole o a casaccio a tentoni nella notte?
Eccolo un fagotto e tocca a chi arriva primo.
Non so. Come nascono gli ingegni.
Certo è che Eugen Berthold Friedrich Brecht, semplicemente Bert, è morto a 58 anni. Che mi sembran pochi per quanto ha detto e fatto.
Sicuro, se fosse campato ancora dieci anni – e questo non sarebbe stato strano a nessuno – avrebbe lasciato qualcosa in più. Pensate solamente a quanto avrebbe potuto scrivere Bert in dieci anni, lui che in 58 ha creato molto.
Sono stupito.
Ma non so ancora come nascono gli ingegni.
Allora ci ho pensato su un bel po’, e alla fine mi son detto che poteva essere vero, che se fosse campato…

View original post 627 altre parole

Annunci