Prospektiva e suoi festival letterari a Le città del libro

Posted on aprile 8, 2013

0


cittalibro-festival-prospektiva

 

 

 

 

Si è svolto a Torino il 5 e il 6 aprile il primo incontro delle “Città del Libro”. L’evento voluto da Rolando Picchioni, che guida il Salone Internazionale del libro, da Gian Arturo Ferrari, alla testa del Centro Nazionale per il Libro e la lettura e da Piero Fassino, sindaco del capoluogo piemontese, ha raccolto oltre sessanta esperienze italiane. Tra le corazzate come il Festival della mente di Sarzana (rappresentato da Giulia Cogoli), il milanese Bookcity (350 eventi in 100 luoghi della città curati da Gaetano Marchetti), il Festival Letterature internazionale di Roma (con Maria Ida Gaeta), il Festival dell’economia di Trento (con Giuseppe Laterza), Il Festivaletteratura di Mantova è stata invitata anche Prospektiva con i suoi festival.

Tra le righe di Barga; Festivaletteratura di Calabria; Terracina Book festival; Leggere Gustando di Castelnuovo di Garfagnana; Un mare di lettere di Civitavecchia; Incipit a Novoli e il Garfagnana in Giallo.

Durante i lavori sono intervenuti Guido Guerzoni docente all’Università Bocconi di Milano che ha parlato di Impact studies, ovvero su come studiare il comportamento sociale, politico ed economico di eventi culturali come i festival; Riccardo Levi, autore della legge sul prezzo del libro approvata nel 2011 e Rolando Picchioni che ha affermato: “se pensate che l’istruzione costi, provate con l’ignoranza”.

Venerdì sul palco sono salite le esperienze di Gustavo Zagrebelski, Giuliano Amato e Vittorio Bo, seguiti per Prospektiva da Cristina Ballerini.

Lo scopo dell’incontro era quello di porre attenzione sul libro come “bene culturale” al pari di una opera d’arte o di un sito archeologico, ponendo l’accento sulle molteplici attività dei festival – “mai troppi” hanno ribadito tutti i partecipanti – che rappresentano l’anima che ogni paese deve tutelare, conservare e incentivare. Perché il futuro di ogni nazione passa attraverso la lettura.

Grande soddisfazione per Prospektiva e Andrea Giannasi e per i suoi piccoli festival, visto che città come Torino, Milano, Roma, Mantova sono oggi con i loro festival accostate a Barga, Cropani, Terracina, Castelnuovo Garfagnana, Novoli, Civitavecchia. Fratelli minori accolti tra le braccia dei fratelli maggiori.

http://www.prospektiva.it/festivaletterari.htm

Annunci